Dash - la migliore dieta dimagrante dell'anno

  • Home
  • Sport
  • Dash – la migliore dieta dimagrante dell’anno

Dash - la migliore dieta dimagrante dell'annoQuesta dieta, composta da frutta, verdura e cereali integrali, è in cima alla classifica degli esperti sanitari di US News & World Report per il quinto anno consecutivo.

Dopo gli eccessi delle festività natalizie, è il momento di una dieta dimagrante, ma quale scegliere? Per aiutarvi a navigare nella cacofonia di tutti i tipi di consigli di esperti dietetici, la classifica USA elenca i punti di forza e di debolezza di 41 metodi di perdita di peso. Il grande vincitore è stata la dieta Dash. Basato su una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali, è stato dichiarato “la migliore dieta di tutte le categorie insieme” per il quinto anno consecutivo dall’U.S. News & World Report di martedì.

Al fine di compilare questo elenco annuale, varie tecniche dietetiche sono state studiate da un gruppo di diversi esperti in nutrizione, malattie cardiovascolari, diabete e abitudini alimentari. Hanno studiato menu di prova per valutare i benefici di ogni metodo, dalla perdita di peso alla riduzione del diabete o il metodo meno restrittivo. “Abbiamo cercato di dare alle persone il maggior numero possibile di parametri in modo che possano scegliere la dieta che è meglio per loro”, ha detto Angela Haupt, Health Editor di U.S. News & World Report.

Clicca qui – https://myfititaly.it/dimagrante/fizzy-slim/

“Dash è salito sul podio da quando abbiamo introdotto questo sistema di classifica”, ha detto. I nostri esperti hanno scoperto che, oltre ad essere efficace nel ridurre la circonferenza della vita, è anche più adatto per le persone con pressione alta.

La poco conosciuta dieta Dash (Approcci dietetici per fermare l’ipertensione) in Francia è infatti considerata dagli operatori sanitari come un importante regolatore della pressione sanguigna. “Questo primo posto è assolutamente giustificato”, spiega Nina Cohen-Koubi, una dietista psicosomatica di Parigi. “La psicologia è un elemento che spesso trascuriamo nel processo di perdita di peso. Il trattino ha il vantaggio di non causare frustrazione, spesso causata dalla privazione di cibo imposta da certi metodi”.

Per il dottor Jean Khémis, nutrizionista e praticante del dipartimento di nutrizione di Pitié-Salpêtrière, questa tecnica è appropriata. “La dieta DASH si basa su un maggiore apporto di carboidrati e fibre: queste sono da tempo le linee guida dei dietologi”, spiega. Fa notare che le stesse raccomandazioni costituiscono la base del Programma Nazionale Nutrizione e Salute (PNNS), un piano di salute pubblica lanciato nel 2011.

Dash supera quindi la dieta TLC (Therapeutic Lifestyle Changes), che si concentra principalmente su una dieta ad alto contenuto di fibre ed è raccomandata per le persone con alti livelli di colesterolo, così come la dieta Mayo, un approccio rigoroso e ipocalorico al cibo, che prende il nome dalla rete ospedaliera americana “Mayo Clinic”, che si posiziona rispettivamente al secondo e al terzo posto sul podio.

Dukan, il cattivo studente

La dieta Paleo, che sostiene una dieta a base di carne, pesce e verdure, e la dieta ad alto contenuto proteico del Dr. Dukan, che è regolarmente controversa nel mondo della medicina, sono state l’ultima in ordine di tempo. “Una dieta ad alto contenuto proteico è problematica”, dice Nina Cohen-Koubi. “Crea disordini alimentari, perché limitarsi a un solo gruppo alimentare diventa rapidamente inquietante. Alcuni dei miei pazienti, che ci hanno provato, hanno dovuto imparare a mangiare di nuovo normalmente: uno di loro, che mangiava solo carne, aveva paura di ingrassare ingoiando un cucchiaio di riso”, ricorda il nutrizionista.

Il metodo Weight Watchers, basato su pasti a basso contenuto calorico, combinato con un sistema di punteggio, riunioni e monitoraggio regolare e individualizzato, è il numero uno nella categoria “migliore dieta di perdita di peso”, seguito dalla dieta mediterranea, caratterizzata da un abbondante consumo di frutta, verdura, cereali e olio d’oliva, combinato con carne e latticini. “Queste non sono le diete più sane, ma sono diete buone con le quali si ottengono risultati”.

“Uno dei motivi per cui Weight Watchers è così efficace è dovuto alle sue dinamiche comunitarie: il paziente sente di possedere il gruppo dopo aver perso peso e quindi partecipa ancora alle riunioni, ma non so quale sia l’efficacia a lungo termine una volta che la dieta viene interrotta”, dice il dottor Jean Khémis. “Tutto sommato, penso che ogni persona sia diversa e che un equilibrio nutrizionale individuale sarà sempre più efficace di una dieta standard”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *