Gaetano Vecchione

dello Scopone

Cosa, nel lontano 1927, abbia spinto l’esimio avvocato Vecchione a tracciare - ad uso delle giovani nipoti - un trattato sullo Scopone, non ci è dato sapere. Tanto più che lo stesso autore, in premessa, dichiara di non saper nulla dell’argomento!
E allora? Cosa abbiamo per le mani? Semplice: un’irresistibile, irriverente, caustica analisi delle debolezze umane. Di quelle espresse da chi è seduto al tavolo da gioco. Il tutto con un’ironia che rende irresistibile questo “non” saggio sullo Scopone, con buona pace del padre “Chitarrella”.

Prezzo: €10.00