La malavita a Napoli tra Otto e Novecento

La malavita a Napoli tra Otto e Novecento

20,00 

Ricerche di sociologia criminale

COD: 9788895063003 Categoria: Product ID: 2513

Descrizione

Ironico e crudo sguardo sul mondo della emarginazione napoletana, della Malavita organizzata e non, questo testo fu concepito, incredibile a dirlo, come un trattato di sociologia criminale. L’aspetto scientifico – primario nelle intenzioni del De Blasio – oggi è caduto miseramente con le teorie del suo maestro Cesare Lombroso. Ma il testo – al contrario di quanto sarebbe stato lecito attendersi – non si è vanificato: ci tramanda una vivida immagine di un mondo sottoproletario dedito all’arte di arrangiarsi, in una Napoli che solo per avventura è quella del XIX secolo. Se si superano gli inevitabili anacronismi di un testo che ha oramai più di cent’anni, questo libro potrebbe essere stato scritto oggi. Tutti gli ingredienti e le storture attuali vi sono contemplati, escluso il solo fenomeno della droga. Ma il resto c’è tutto, con un’attualità cocente: dal leggendario “pacco”, allo scippo, al traffico di carne umana, alla vendita dei bambini, a quelli che sembrano ingenui raggiri, ma che ancor oggi sono in grado di mietere abbondante messe di vittime.

Style switcher RESET
Body styles
Color settings
Link color
Menu color
User color
Background pattern
Background image